SPECIALE HALLOWEEN

LA FESTA DELLA PAURA, IL VALORE DELLA PAURA

 

Guarda il video su YouTube!

 

 

Che valore psicologico ha la festa di Halloween?

 

Di cosa avete paura voi? Perché le paure sono tante. E strane. Così strane che abbiamo paura di confessarle. Alcuni hanno paura di cose che per altri sono motivo di benessere: gli animali, i clown, viaggiare, i temporali ad esempio. Altre paure sono più ataviche, e tutti, in qualche momento della vita, le abbiamo condivise. Il buio, l’essere soli, il perdersi. Tutte le paure, in un modo o nell’altro, sono il riflesso della paura della morte. Da questi profondi demoni della nostra mente, possiamo farci possedere, farci rubare tutti i sogni nella notte. Oppure possiamo provare a batterli, conoscendoli, osservandoli, vestendone i panni. La festa di Halloween, che è sempre stata nostra, se la si intende come una festa di Carnevale a tema, è spesso combattuta da coloro che si fermano, impressionati, davanti alle maschere con zanne e sangue, e che non comprendono una basilare verità. Halloween è una festa che glorifica la vita vestendo i panni della morte, e vestire i panni delle nostre più profonde paure è, per un giorno, identificarsi con l’aggressore, diventare lui, controllarlo, esorcizzarlo, schernirlo. Una risata della vita contro la morte. Quindi celebrate la vita in questa notte di Halloween 2016, vestite i panni del mostro, senza dimenticare che, in effetti, ci sono ben pochi mostri che giustificano la paura che abbiamo di loro e ciò che vogliamo è giusto al di là di quella paura.

 

Avete qualche timore o paura strana che volete descrivermi oppure della quale volete liberarvi? Soffrite di una fobia che sta limitando la vostra esistenza? Proviamo a parlarne insieme. Contattatemi con fiducia (tel 335.5880355 o email - info@psicologoinrete.com) se avete bisogno di una consulenza, possiamo incontrarci in studio od online tramite Skype.

 

Special Halloween

 

We’re all afraid of something. The difference lies in the question. Fear of what? What scares you the most? Because there are many different fears … and weird. So weird that we are afraid to confess. Some are afraid of things that others look as source of well-being: animals, clowns, traveling, thunderstorms for example. Other fears are more primitive, and everyone, at some point in life, shared them. The dark, being alone, feeling lost. All those fears, in one way or another, are a reflection of the fear of death. By these deep demons of our mind, we can let they possess us, we can let them steal all our dreams in the night. Or we can try to beat them, knowing them, watching them, wear their clothes. Halloween, a feast which has always been ours, if you see at that like a carnival themed party, is often fought by those who stop, impressed, in front of the masks with fangs and blood, and they don’t understand a basic truth. Halloween is a holiday that glorifies life dressing the clothes of death, and to play the role of our deepest fears is, for one day, to identify ourselves with the aggressor, to become him, to control him, to exorcise him, to mock at him. The laugh of life against death. So, celebrate life on this Halloween night 2016, play the monster’s role, without forgetting that, in fact, there are very few monsters who warrant the fear we have of them, and that what we want is just beyond that fear.

 

 

 

 

 

 

Dott. Alessandro Pedrazzi 2008-2018© p. iva 06390570965