NON LASCIARMI!

DUE ERRORI CHE FACCIAMO QUANDO PERDIAMO L'AMORE

 

Guarda il video su YouTube! (eng sub)

 

 

IN SINTESI

 

Quando veniamo lasciati, di solito non facciamo due cose, o meglio, ne facciamo troppo di una e troppo poco dell'altra.

In primo luogo perdiamo troppo tempo alla ricerca dei motivi che hanno portato il nostro ex a lasciarci e spesso scoprire i veri motivi non farà che peggiorare la nostra situazione emotiva. Infatti non è raro che i motivi nascosti dietro ad un abbandono siano duri, gretti o superficiali. Siamo sicuri, ad esempio, che ci potrebbe far star bene sapere che siamo stati mollati perché non "abbastanza belli" per l'ex, o perché non siamo "abbastanza simpatici", od altre motivazioni fortemente soggettive? Magari pensiamo che venire a conoscenza dei motivi superficiali dell'ex ci possa aiutare perché etichettandolo come gretto e superficiale (cioé come persona cattiva e inidonea) avremmo più facilità a dimenticarlo. Ma non avviene questo e il più delle volte sapere le vere ragiuoni dell'abbandono ci fa stare solo più male, anche perché poi scopriamo che dietro c'è un'altra parsona etc... E poi non è detto che le motivazioni che ci vengano date siano piccole bugie create proprio per evitare di urtare la nostra sensibilità, perché se è vero che la persona che ci lascia ci fa soffrire non è detto che questo sia il suo fine ultimo e che la persona sia in sé cattiva. Quindi, al posto di drenare le nostre energie alla ricerca di verità che poi saranno dolorosissime, proviamo a fere una cosa che invece non facciamo quasi mai ...

Fermiamoci un attimo a riflettere sulla cosa più ovvia: questa persona non ci vuole. Ma non è che non voglia cose in generale o un nuovo amore nella sua vita. No. Non vuole proprio NOI! Ora mi chiedo cosa ci sia di più insensato e deleterio di dare il proprio amore a chi non ci ama, ovvero l'ultima persona che meriterebbe il nostro amore. Per capire quanto stiamo sbagliando, basterebbe invertire i ruoli ed immaginare di essere qualcuno che ha lasciato qualcun'altro, e che quest'ultima persona continuasse ad insistere, in tutti i modi possibili, a voler tornare con noi. Se va bene, la cose è patetica, se va male è molesta. Siamo sicuri che nella recita della vita la cosa migliore per noi sia quella di indossare i panni di un personaggio che a noi stesso, se osservato, darebbe fastidio? Non si tratta di un argomento per sollecitare l'orgoglio, non è qualcosa che va fatta per mero orgoglio. Infatti bisogna accettare le nostre debolezze e tutto ciò che ne consegue. Tuttavia, pur avendo tentato di recuperare il rapporto se l'ex ce ne dà tempo e possibilità, è importante capire quando fermarsi e quando iniziare a darsi nuove possibilità e smettere di drenare tempo, amore, energie verso una persona e una situazione che NON ci vuole più!

 

Avete bisogno di chiarirvi le idee su un rapporto che avete vissuto o che state vivendo, e che vi dà l'impressione di avere "qualcosa che non va"? Volte provare a comprendere meglio certe dinamiche che vi stanno togliendo energie e speranze di essere felici? Siete riusciti a liberarvi dalle catene di un rapporto nocivo ma portate ancora le tracce dolorose di una simile esperienza? Contattatemi con fiducia (tel 335.5880355 o email - info@psicologoinrete.com) se avete bisogna di una consulenza, possiamo incontrarci in studio od online tramite Skype.

 

 

ENGLISH subtitles transcription

 

Don’t leave me! - Two things we forget when someone dump us


Well, things went like this: Yesterday I was at a friends house and, among them, was a girl in her twenties. Since she knew that I am a psychologist, she asked me advice because she got dumped by her boyfriend and then she was heartbroken. Obviously, she starts to talk to me saying “Sir” and this made me feel awful old, throwing me into an abyss of despair ... but these are problems of mine.
Talking to her, I realized there are two things not only this girl was doing but that everyone, myself included, tend to do when we got dumped. I do not want to define them crazy but they actually are two thing not very productive at least. Let's see what these two things are.


The first thing we tend to do when we get dumped is that we lose ourselves in the search of the whys: “Why he or she dumped me?” First, you know the conscious/unconscious issue; people often are not fully aware of the meaning of their own acts, but this is the more rare event. The real problem is that people know why they dumped you and these reasons could be deeply painful for you. Are you sure that would make you feel good to know that you got dumped, for example, because he or she did not quite liked you enough from an aesthetic points of view, or because you were not nice enough, and so on? Sometime the reasons why we get dumped are particularly tough, mean and it’s unlikely to reveal those things make us feel better. We do not will be better even if we follow the idea: “If I know him or her mean truth, It will be easier for me to dismiss this person because I can label him/her as evil or unpleasant”. Even in this latter case, we can’t get over it when we realize that we’re not “kind enough” or “beauty enough”. So, in the most case, try to accommodate you to the reasons that are given when you’re losing your loved one. Maybe those reasons are just lies, however they’re lies for a good purpose, maybe to avoid to make you suffer; if the loved one dump us, It doesn’t mean he or she is evil and that his or her aim is to hurt us. Instead of getting lost in this painful search, I suggest you do something that few do when they get dumped. And we come to the second point ...


We lose sight of this man or woman don’t want us anymore. It seems obvious, but we don’t accept it. The depth of this issue that escapes our mind (and this is why we come to pray, to beg that this person takes us back in his/her life) it will be increasingly clear in the very moment we reverse roles. Imagine you dumped someone and this someone keeps tryin’ to comeback in your life, using logic arguments, emotive arguments, crying, smiling, writing … But you won’t stay with this man or woman anymore. This situation is pitiful, at best. In the worst scenario this person is annoying and harassing. I’m not trying to touch your pride, it’s not a mere pride question, “Leave your loved one alone because you must show you are strong …” You mustn’t show nothing at all .. We have to accept our weakness and, in fact, we could to try to rebuild our love relationship and try to find the reasons why someone is dumping us but only if that someone wants to talk to us, if he or she wants to spare his or her time with us one more time. But in the case the person turns us down, he or she says a categorical “no”, he/she refuses us, he/she doesn't grant a date, he/she doesn’t want talk with us on the phone … then what is the meaning to keep on loving this person who doesn’t want YOU! I'm not saying that this person does not want nothing general, i mean: this person doesn’t wanna just YOU! I believe that this basic stuff is so obvious that easily we lose sight of this, as in the past it happened to me. It’s important to keep it in mind, to avoid to find us, in the play of life, in the role of an actor who would be obnoxious to ourselves.
So, let's not waste our time to look for reasons and truths that could hurt us (as usual there is a cheating, we feel humiliated, etc) and sometimes we could be content with what we are told, because these words maybe are said to try to preserve our sensibility. In the same time, avoid to waste your energy, your wellness, your love towards people and situations that don't want you anymore.

 

 

 

 

Dott. Alessandro Pedrazzi 2008-2018© p. iva 06390570965